Diventa volontario

Clicca per avere tutte le informazioni sui corsi di reclutamento

TRE NUOVI MEZZI ENTRANO NELLA DISPONIBILITÀ DELLA CROCE ROSSA

I veicoli saranno benedetti in piazza Provenzal nella tarda mattinata di sabato 15 dicembre

VOGHERA – Il parco mezzi della Croce Rossa di Voghera si prepara ad accogliere tre “nuovi arrivati”, già pronti a macinare chilometri nel segno della solidarietà e del servizio alla popolazione. I veicoli, un Fiat Doblò, un Renault Trafic e una Fiat 500L, saranno benedetti in piazza Dino Provenzal sabato 15 dicembre, al termine della Santa Messa in suffragio di tutti i soci e dei benefattori del Comitato vogherese. Cerimonia, questa, che verrà celebrata nella chiesa di San Rocco a partire dalle ore 11.

Frutto degli sforzi affrontati dallo stesso Comitato locale di via Carlo Emanuele III, il Doblò sarà dedicato al trasporto dei diversamente abili. Stessa destinazione d’uso per il veicolo prodotto dalla casa automobilistica d’oltralpe, donato alla C.R.I vogherese dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia, mentre la 500L è l’esito della generosità della famiglia Melchionni.

«L’inaugurazione ufficiale dei veicoli – dice Ondina Torti, presidente della C.R.I di Voghera – è ovviamente aperta a tutta la cittadinanza, così come la cerimonia religiosa in suffragio dei volontari del Comitato locale. Un sentito ringraziamento va alla Fondazione Banca del Monte di Lombardia, e in particolare al presidente Aldo Poli, per la vicinanza e il fattivo sostegno alle attività di Croce Rossa, nonché alla famiglia Melchionni per le medesime motivazioni. Ai nostri benefattori rivolgo un grazie che si spinge ben al di là della retorica di circostanza: per merito del loro contributo, potremo svolgere con ancor maggiore efficienza servizi che rivestono primaria importanza per il territorio».

UN INCONTRO DEDICATO AI SEMINARISTI NELLA GRANDE GUERRA

Quella di sabato 15 non è l’unica manifestazione messa a calendario dalla Croce Rossa iriense per la prima quindicina del mese di dicembre. Proprio per il giorno precedente, venerdì 14, è infatti in programma l’incontro dal titolo “I seminaristi nella 1ª Guerra mondiale”, promosso dal Corpo delle Infermiere Volontarie nel solco delle celebrazioni per il centenario della fine della Grande Guerra e del 110° anniversario della loro fondazione. Cornice dell’appuntamento, che si terrà a partire dalle 20:30, sarà il Convento di Santa Maria delle Grazie a Voghera.

«Don Lorenzo Mancini, prefetto degli studi del Seminario Vescovile di Pavia – spiegano le Crocerossine – illustrerà il tema partendo dalla presentazione dell’enciclica di papa Benedetto XV  “La pace dono di Dio”, datata 23 maggio 1920. Si è dunque scelto, in questi tempi di rievocazioni, di trattare un argomento poco noto: un’occasione per conoscere un aspetto che, in realtà, ha avuto un peso non trascurabile durante la Grande Guerra. Il luogo scelto per l’incontro è anch’esso significativo, in quanto vuole stabilire un legame con la figura di Padre Stanislao Re, francescano, che fu cappellano militare nella Seconda Guerra mondiale e conobbe, con i suoi soldati, la dura esperienza della prigionia. Tutta la popolazione – concludono le Infermiere Volontarie – è invitata a partecipare all’incontro».

VOGHERA – Celebrare il sapore dell’autunno attraverso due veri e propri emblemi della stagione: castagne e vin brulé. È quanto propone il Comitato locale di Voghera della Croce Rossa Italiana per la giornata di domenica 21 ottobre, quando piazza Duomo sarà avvolta dal profumo delle caldarroste e dal dolce aroma della gustosissima bevanda a base di vino caldo.

L’iniziativa, che vuole essere un ulteriore contributo della Cri vogherese alla vivificazione del contesto cittadino, nasce dalla collaborazione con il Gruppo Alpini “Tre Comuni” (realtà che raggruppa le Penne nere di Casei Gerola, Cornale e Bastida de’ Dossi) e la sezione di Voghera dell’Associazione Nazionale Alpini.
Proprio insieme a quest’ultima, la scorsa domenica il Comitato di via Carlo Emanuele III aveva curato il “Raduno sezionale del centenario”, «manifestazione – dice Ondina Torti, presidente della Croce Rossa di Voghera – che ha davvero colpito nel segno. Noi, nello specifico, ci siamo occupati del pranzo per i partecipanti, un momento in cui hanno spadroneggiato quell’allegria e quel senso di comunanza che da sempre contraddistinguono gli Alpini». Obiettivo del raduno, al quale hanno preso parte oltre 400 Penne nere, era quello di commemorare la fine della Grande Guerra.
L’evento “Castagne e Vin Brulé” di domenica 21 si terrà a partire dalle ore 11 e andrà a concludersi intorno alle 19. Le somme raccolte serviranno a finanziare le attività della Croce Rossa di Voghera.

LA C.R.I. DIETRO AI FORNELLI PER FARE FESTA A GHIAIE DI CORANA

Buona tavola, musica e divertimento nell’evento in programma per sabato 1 settembre

VOGHERA – Eh sì, lo scenario di intervento è di quelli che non concedono distrazioni: assolutamente indispensabile un buon coordinamento tra le forze in campo, lo svolgimento del proprio compito con passione e, soprattutto, massima attenzione al fuoco… dei fornelli!

Certo una prova impegnativa, ma gli “chef” del Comitato C.R.I. di Voghera sono più pronti che mai a rimboccarsi le maniche per la buona riuscita dell’evento. L’appuntamento è fissato per le ore 20 di sabato 1 settembre, alla frazione Ghiaie di Corana. Gastronomia, musica, intrattenimento e solidarietà: questi gli ingredienti della manifestazione, organizzata dalla Croce Rossa vogherese con la collaborazione del Comune di Corana, che alternerà buona tavola e spettacolo nel piccolo centro oltrepadano.

Il menù, interamente curato dagli uomini e dalle donne del Comitato di Via Carlo Emanuele III, prevede un invitante antipasto, ravioli, arrosto con patatine fritte, dolce e caffè. Con un ingrediente per nulla segreto, vale a dire l’altruismo. Il ricavato della serata, infatti, sarà interamente devoluto alla C.R.I. per le sue attività sul territorio. Inoltre non mancheranno momenti dedicati allo svago, con il karaoke e l’esibizione musicale “Lorenzo Live”.

«Questo evento ricreativo – spiega Ondina Torti, presidente della Croce Rossa di Voghera – consolida la già rodata sinergia con l’Amministrazione Comunale di Corana, che ringraziamo. Una cooperazione che già nelle passate edizioni ha dato i frutti sperati, riscuotendo un buon consenso di pubblico. Ci auguriamo che la partecipazione sia ampia, invitando la popolazione a prendere parte a una serata che si preannuncia piacevole e divertente».

Venerdì 15 giugno arriva “il viaggio della moda”: in piazza Duomo sfilano creazioni sartoriali e mezzi d’epoca

VOGHERA – Il volontariato non sarà mai démodé e l’eleganza, quella vera, ha poco da spartire con le date di scadenza. Due verità ben riassunte da “Il viaggio della moda”, evento targato Cri Voghera che andrà in scena in piazza Duomo a partire dalle ore 21 di venerdì 15 giugno.

Circa 80 abiti vintage originali e una quindicina di modelle – tra cui alcune volontarie della stessa Croce Rossa vogherese – pronte a sfilare su auto e moto d’epoca: ecco gli ingredienti di una serata che si preannuncia piacevole, leggera, coinvolgente e ricca di sorprese. Con il duplice obiettivo di affascinare il pubblico e raccogliere offerte da destinare alle attività del Comitato Locale della Cri. 

«Questa iniziativa – spiega Emma Messere, Ispettrice delle Infermiere Volontarie di Voghera, tra le organizzatrici della manifestazione – nasce dalla passione di un gruppo di amiche, che da alcuni anni ha deciso, senza velleità professionistiche, di promuovere sfilate di abiti vintage a scopo benefico. Venerdì 15 giugno si potranno ammirare pezzi da collezione e accessori – anche molto particolari, come una borsa Schiaparelli con quasi novant’anni di onorata carriera – che coprono un arco temporale compreso tra gli anni Venti e la fine degli anni Ottanta del Novecento. Il tutto accompagnato da piccole situazioni teatrali tra nostalgia e divertimento, non senza una certa dose di autoironia. Al di là del significato storico ed estetico, infatti, “Il viaggio della moda” vuole essere un momento di svago da offrire a tutta la cittadinanza».

Quasi a voler reinterpretare in termini di buon gusto il vecchio cliché “donne e motori”, completa l’opera il rombo dei veicoli d’antan: «Ringrazio già da ora i collezionisti privati che hanno scelto di mettere a disposizione le automobili e le moto storiche – riprende Messere – così come un sincero grazie va alle proprietarie degli abiti. Il fatto che l’intera macchina organizzativa, dalle modelle ai collaboratori, si basi esclusivamente sul volontariato è per noi motivo di orgoglio. Tutti presteranno la loro opera gratuitamente, al solo scopo di sostenere la Croce Rossa di Voghera».

A “Il viaggio della moda” si potrà assistere senza alcun costo d’ingresso. Durante la serata, tuttavia, sarà possibile effettuare donazioni: le offerte andranno a sostenere le varie attività sanitarie e assistenziali del Comitato Cri Vogherese, che parteciperà in prima persona all’evento fornendo strutture, impianti e personale.

 

VOGHERA – L’altruismo come terreno d’incontro tra due realtà fortemente orientate ai bisogni del prossimo, nell’affettuoso ricordo di Barbara. Ammonta a 800 euro la somma donata alla Cri, nella mattinata di mercoledì 16 maggio, dalle socie del Lions Club Voghera La Collegiata. Si tratta del ricavato del Torneo di Burraco organizzato lo scorso aprile dall’associazione di servizio, manifestazione che si proponeva proprio di raccogliere fondi da destinare alle attività del Comitato Locale della Croce Rossa. Nello specifico, la donazione del Lions Club contribuirà alle spese per la realizzazione di una nuova “casa famiglia” per anziani autosufficienti, progetto a cui la Cri vogherese sta lavorando da oltre un anno. Una struttura che sarà dedicata a Barbara Piernera, figlia della presidente della Cri vogherese Ondina Torti, scomparsa lo scorso aprile a soli 45 anni.

La delegazione del Club La Collegiata, guidata dalla presidente Paola Lorenzi, ha consegnato l’assegno da 800 euro nelle mani della stessa Torti, dando lettura di una toccante lettera: «A nome di tutte le socie – ha detto la presidente Lorenzi – sono onorata di consegnare ufficialmente il ricavato del Torneo di Burraco, organizzato dal nostro Club, a favore della Croce Rossa di Voghera. Vogliamo, però, farci interpreti del suo desiderio, signora Ondina, donando questa somma per contribuire, almeno in piccola parte, al progetto di costruzione di una casa famiglia nel ricordo di sua figlia Barbara, del suo grande gesto di generosità. “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare” e Barbara sicuramente è tutt’ora una persona di grande valore, perché vive nelle persone a cui ha donato, non solo i suoi organi, ma soprattutto la speranza di riprendersi la vita». Da parte loro i vertici locali della Croce Rossa, commossi dal gesto di generosità, vogliono esprimere profonda gratitudine al Lions Club La Collegiata e a tutti coloro che si stanno prodigando per trasformare in realtà il sogno della nuova casa famiglia.

VOGHERA – Tanta fatica, molte soddisfazioni e la consapevolezza di aver arricchito l’evento con proposte di grande richiamo. Si è chiusa con un bilancio più che positivo l’esperienza della Croce Rossa vogherese alla tradizionale Fiera dell’Ascensione, manifestazione che quest’anno ha tagliato il traguardo della 636esima edizione. Da giovedì a domenica le donne e gli uomini del Comitato locale hanno dato vita a numerose iniziative, di carattere ludico, sociale, educativo. Comune denominatore: la volontà di servire il territorio, nell’accezione più ampia dell’espressione.

“Pezzo forte” dello stand Cri è stata, a partire dalla mattina di venerdì, l’inedita parete di arrampicata – allestita con un occhio di riguardo ai più piccoli ma, a conti fatti, molto apprezzata anche dagli adulti – che aveva la duplice finalità di incoraggiare i bambini alla pratica sportiva e diffondere la cultura della sicurezza. Dosi massicce di divertimento e ottima risposta in termini di partecipazione per una novità destinata a ritornare negli anni a venire.

Apprezzata dal pubblico anche la doppia dimostrazione andata in scena nella giornata di sabato, quando l’Unità Cinofila della Croce Rossa di Codogno (LO), ospite del Comitato vogherese, ha offerto ai presenti sia un saggio delle tecniche di ricerca di persone scomparse, sia una prova pratica di pet therapy. Protagonisti quattro Golden Retriever e un simpaticissimo Border Collie, che hanno catturato in men che non si dica l’attenzione di grandi e piccini.

«È stato molto interessante – dice in proposito la presidente della Cri di Voghera, Ondina Torti – osservare direttamente come i cani possano svolgere un’opera insostituibile in contesti drammatici come quelli di un terremoto, o di un crollo strutturale, quando si tratta di salvare dalle macerie degli esseri umani. E la dimostrazione di pet therapy ha evidenziato la capacità degli amici a quattro zampe di essere formidabili alleati della nostra specie anche in ambito socio-sanitario. Non possiamo che ringraziare l’Unità Cinofila di Codogno per averci donato momenti davvero istruttivi».

Durante la Fiera dell’Ascensione la Croce Rossa ha inoltre offerto servizi di pubblica utilità, ad esempio l’ambulatorio mobile per la misurazione di pressione e glicemia curato dalle Infermiere Volontarie. Ma il contributo più prezioso, come sempre, è arrivato nel contesto del soccorso, garantendo alla kermesse l’indispensabile presenza di “angeli custodi” pronti a intervenire in caso di emergenza.

«Nell’ultimo fine settimana – aggiunge Ondina Torti – il nostro Comitato è stato al centro di un vero e proprio tour de force. Oltre al dispiegamento di mezzi e uomini messo in campo per la Fiera, eravamo anche in servizio alla corsa ciclistica Granfondo Valli d’Oltrepò a Salice Terme, nonché ad altri eventi sportivi della zona. Desidero esprimere la mia personale gratitudine a tutto il personale dipendente e volontario, e in particolare al nostro Delegato di Area 3, Andrea Buschi, per l’impegno profuso nel coordinamento delle varie iniziative. Grazie di cuore».

Il Comitato vogherese come realtà vicina alle istituzioni civili, le istituzioni civili come testimoni dell’utilità sociale dimostrata sul campo dal Comitato vogherese. Questa la sintesi morale della cerimonia di consegna delle bandiere C.R.I., manifestazione pubblica andata in scena, nei giorni scorsi, nell’ambito della “Giornata internazionale di Croce Rossa”.

Oltre che al prefetto di Pavia, Attilio Visconti, il vessillo bianco crociato è stato ufficialmente consegnato alle amministrazioni comunali dei Comuni compresi nel bacino geografico di pertinenza del Comitato locale di Voghera, quale segno di profondo legame e radicamento nel contesto territoriale.

Festeggiata annualmente l’8 maggio, la “Giornata internazionale di Croce Rossa” rende omaggio al fondatore del sodalizio, Henry Dunant. Ricorre infatti nell’anniversario della nascita del filantropo svizzero, premio Nobel per la Pace nel 1901. La consegna delle bandiere, da esporre all’esterno delle sedi istituzionali coinvolte, sottolinea la presenza costante e tangibile della C.R.I. nel servizio alla cittadinanza, sulla scorta dell’insegnamento dello stesso Dunant.

La quasi totalità dei sindaci interpellati ha risposto con entusiasmo all’iniziativa. Hanno fatto sventolare il vessillo della C.R.I. i Comuni di Voghera, Casei Gerola, Cervesina, Codevilla, Corana, Godiasco-Salice Terme, Silvano Pietra, Retorbido, Rocca Susella, Rivanazzano Terme, Valverde, Varzi, Zavattarello. «Significa che la Croce Rossa – commentano i vertici del Comitato locale – è percepita come un soggetto importante per la vita pubblica del nostro territorio. Ne siamo ovviamente gratificati, e di conseguenza ringraziamo tutte le autorità che hanno raccolto il nostro invito».

L’appuntamento è fissato per le ore 21 di martedì 15 maggio. Obiettivo: aprire le porte della sede di Via Carlo Emanuele III a tutti coloro che desiderano affacciarsi al mondo del volontariato. Durante l’incontro, infatti, sarà presentato il programma del nuovo corso base di accesso C.R.I., otto lezioni teorico-pratiche dedicate a chi è affascinato dall’idea di vestire la divisa della Croce Rossa. Una sorta di “campagna di reclutamento” attraverso la quale il Comitato locale di Voghera, come da consolidata tradizione, intende non solo rimpolpare le proprie file, ma soprattutto condividere valori e opportunità con l’universo giovanile e più in generale con chiunque voglia vivere in prima persona un’impagabile esperienza di servizio alla collettività.

«Quello del  prossimo 15 maggio – spiega la delegata di Area 1 della C.R.I. vogherese, Chiara Fantin – sarà un momento di carattere preliminare, in cui verranno spiegate ai presenti le caratteristiche del corso di avviamento al volontariato. Le lezioni vere e proprie prenderanno invece il via martedì 22 maggio e si terranno due volte alla settimana, affrontando temi quali la storia della Croce Rossa, il primo soccorso, le tecniche di rianimazione e di defibrillazione proprie del protocollo Bls».

Al termine del ciclo di incontri, i partecipanti potranno sostenere un esame strutturato in due parti – una teorica a quiz, l’altra finalizzata a testare su appositi manichini le manovre di rianimazione cardiopolmonare – che, se superato, consentirà ufficialmente di entrare a far parte del gruppo dei volontari del Comitato di Voghera. «Nello specifico – aggiunge Chiara Fantin – l’esame abilita allo svolgimento di tutte quelle attività, centralino operativo compreso, che non riguardano il trasporto sanitario e l’emergenza-urgenza. Per queste ultime mansioni è necessario frequentare un ulteriore corso di formazione, della durata complessiva di 120 ore, che organizzeremo a seguire».

«Quando si decide di diventare volontari, – interviene Ondina Torti, presidente del Comitato locale di Voghera – lo si fa allo stesso tempo per sé e per gli altri. Volontariato significa utilità e servizio al territorio, ma anche amicizia, spirito di gruppo, crescita personale. È un’opportunità sotto tutti i punti di vista». Per iscriversi al base è possibile ritirare l’apposito modulo presso la segreteria del Comitato, al 22 di via Carlo Emanuele III, oppure inviare una mail con i propri dati anagrafici all’indirizzo voghera@cri.it. Da giovedì 10 a domenica 13 maggio, inoltre, si potrà aderire all’iniziativa allo stand della Croce Rossa presso la tradizionale Fiera dell’Ascensione.