LE PRECISAZIONI DELLA CROCE ROSSA DI VOGHERA DOPO LE ACCUSE DELL’ON. ROMANIELLO

La Croce Rossa di Voghera intende replicare alle dure ed infondate accuse rivolte dall’on. Cristian Romaniello, esponente del Movimento 5 Stelle, tramite il quotidiano locale “La Provincia Pavese”, in merito alla cerimonia con premiazione dei Volontari svoltasi Sabato 25 Gennaio presso il Comune di Voghera. Si tratta di false accuse atte a strumentalizzare a fini politici l’operato di un Comitato tra i più attivi e più grandi d’Italia, in cui prestano il loro servizio circa 400 soci tra volontari, componente giovane ed infermiere volontarie, oltre a 36 dipendenti. Come già successo in altre manifestazioni da noi organizzate, anche in questa occasione, accanto ai benefattori, sono state invitate autorità civili, militari, religiose e i politici che rappresentano il territorio. Oltre dunque a Sindaco ed esponenti della Giunta Comunale di Voghera, una volta ottenuta l’autorizzazione dal Comune per l’utilizzo della Sala Consiliare (richiesta inviata il 17/12 e risposta arrivata il 14/1) abbiamo provveduto a fare stampare gli inviti e ad inoltrarli a tutti, a partire proprio dai parlamentari vogheresi, on. Elena Lucchini della Lega Nord ed on. Cristian Romaniello, del M5S. La prima ha risposto affermativamente, mentre la segreteria dell’on. Romaniello ha fatto sapere dell’indisponibilità a partecipare all’evento Venerdì 24 Gennaio tramite mail arrivata in sede. A quel punto le premiazioni, che di solito vengono sempre suddivise tra le autorità presenti, sono state affidate al sindaco Carlo Barbieri, alla Presidente della C.R.I. di Voghera Ondina Torti e all’on. Elena Lucchini. Non abbiamo sconvolto la prassi, il nostro modus operandi solo perché l’on. Romaniello non ha dato la sua disponibilità a partecipare all’evento. La Croce Rossa, è bene sottolinearlo, non fa campagna elettorale, è da sempre super partes, e a garanzia di ciò ispira tutte le sue azioni ai Sette Principi Fondamentali che ne costituiscono lo spirito e l’etica: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità, Universalità. Per questo chiunque è vicino al nostro Comitato ed intende darci una mano è benvenuto, di qualsiasi etnia, religione, sesso, colore politico..L’on. Romaniello, poi, in un ridicolo tentativo di strumentalizzare la presenza degli ospiti, prima ha insinuato che dietro la presenza dell’on Lucchini ci siano “esponenti evidentemente vicini al Comitato” e poi ha attaccato anche l’imprenditore vogherese Massimo Bergaglio  con una frase che si commenta da sé: “ Mi sorprende che accanto alla collega Lucchini ci fosse l’imprenditore Bergaglio, capisco che fanno pressione perché sia il loro candidato. E’ una persona per bene, ma se proprio vogliono fare campagna elettorale lo convincono a donare un’ambulanza, che è una spesa che può interamente scaricare dalle tasse”. Vede, caro on. Romaniello, la famiglia Bergaglio era qui rappresentata da Massimo in quanto da sempre vicina al nostro Comitato, come del resto la famiglia Balma e tanti altri benefattori come Angela Dorati (presente tra i banchi della sala del consiglio) che hanno a cuore le sorti della Croce Rossa e che periodicamente fanno donazioni per l’acquisto di ambulanze. Si informi, prima di chiamare il quotidiano locale per aizzare polemiche inutili, perché in questo modo mostra tutta la sua ignoranza in materia e danneggia anche l’immagine di preziosi benefattori per il nostro Comitato. Senza di loro non potremmo garantire alla popolazione i 15.000 servizi e 430.000 km percorsi solo lo scorso anno, con 11 ambulanze, 7 autovetture, 4 mezzi per il trasporto dei diversamente abili, senza contare tutti i mezzi in dotazione alla Protezione Civile. Siamo dunque orgogliosi e fieri dei nostri soci e dei nostri benefattori e di chiunque ci è accanto in vari momenti dell’anno.

Se ci fosse una campagna elettorale in corso a Voghera potremmo parlare di strumentalizzazioni, in questo caso c’è solo malafede e disinformazione, alla quale provvediamo noi ora a porre rimedio. Capiamo che l’on. Romaniello in questi giorni era alle prese con problemi ben più seri all’interno del Movimento e con le elezioni in Emilia Romagna e Calabria che hanno messo in luce numeri che hanno creato qualche malumore di troppo, ma riversare questo travaso di bile sui volontari del soccorso e su un Comitato di cui lui ha fatto parte per ben 12 anni è un tentativo davvero falso e meschino di ribaltare la realtà dei fatti. Inoltre l’onorevole ha chiamato il quotidiano locale per annunciare le sue dimissioni ma queste dimissioni non sono mai arrivate alla Presidenza. E di fatto non vediamo l’esponente dei 5 Stelle da una vita in sede a fare volontariato, ma notiamo invece che è pronto ad aizzare polemiche inutili e inopportune verso il proprio Comitato C.R.I. di appartenenza. 

In conclusione: non permetteremo a nessuno di infangare in modo maldestro e squallido il nome della Croce Rossa di Voghera per puri fini politici e ci tuteleremo nelle sedi opportune di fronte a simili dichiarazioni lesive dell’immagine del Comitato. 

Croce Rossa. Persone in prima persona.

Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Voghera via Carlo Emanuele III n° 22, 27058 Voghera (PV)
Tel: 0383 45501 Email: cl.voghera@cri.it